Ernesto Chiabotto pubblica il suo secondo romanzo Il viaggio delle verità svelate

27 days ago Attualità34

Nel mese di novembre abbiamo incontrato un nuovo amico. Uno scrittore aperto, gioviale e dal sorriso rassicurante: Ernesto Chiabotto. Oggi esce il suo secondo romanzo: “Il viaggio delle verità svelate” e con entusiasmo lo comunichiamo a tutti i nostri lettori.

L’autore

Ernesto Chiabotto è nato nel 1958 a Torino, città in cui vive e di cui è perdutamente innamorato. La città piemontese è, infatti, la cornice delle sue storie.

Nel 2010, ha pubblicato una antologia di racconti “Collezione (quasi) privata”. Nel 2014 ha, invece, pubblicato il suo primo romanzo: “Il Custode”. Con questa opera ottiene il 2° premio per la prosa edita dal “Premio Città di Torino 2015” e una “Menzione d’onore della giuria 2015” al concorso “Baia dell’arte” di Portovenere. Poi riprende a scrivere storie brevi e partecipa con vari racconti alle raccolte 2016, 2017 e 2018 de “Natale a Torino” per la Neos Edizioni.

 

Il romanzo

Con la stessa casa editrice, pubblica “Il viaggio delle verità svelate” che promette di essere un percorso dell’anima, un incontro con un vecchio amico molto speciale e una ricerca della verità.

Oreste e Mahmoud sono vecchi compagni di università e grandi amici. Non si vedono più da molti anni. Oreste ha, però, perso la memoria e al fine di ritrovare sé stesso decide di andare a trovare Mahmoud in Iran, la sua terra. Vuole trascorrere del tempo con l’amico ed esplorare il suo affascinante paese, ma non solo. Desidera recuperare una parte dei propri ricordi, svaniti a causa di un grave incidente.

Questo viaggio non sarà certo una semplice vacanza spensierata. Mahmoud ha una promessa da mantenere e riguarda proprio Oreste. Questa promessa nasconde un segreto.

La ricerca della verità riporterà Oreste a Torino e farà riaffiorare momenti di vita tremendamente dolorosi.

Chissà se il protagonista de “Il viaggio delle verità svelate” sarà in grado di accogliere la verità? Di non giudicarsi? Di perdonarsi?

In fondo le sofferenze umane sovente, derivano dal giudizio negativo che abbiamo di noi stessi e dall’incapacità di perdono. La verità fa paura, ma rende liberi. Sarà libero il personaggio uscito dalla penna di Ernesto Chiabotto?

Qualunque sia l’epilogo del libro, siamo certe che il viaggio ci e vi appassionerà.

 

 

 

Luciana

Luciana Spina, tante cose, ma qui soltanto blogger. Adoro osservare la realtà. Lo spirito critico e la concretezza sono, nel bene e nel male, le mie caratteristiche.