Studio al femminile, la pandemia ci ha tolto anche questo

1 month ago Attualità65

La pandemia da Coronavirus ha determinato l’adozione di diverse misure di restrizione alle attività economiche, sociali e culturali, tra cui la totale chiusura dei teatri. Così molti spettacoli sono stati cancellati e altri neppure calendarizzati impedendo, ad esempio, la visione al pubblico di Studio al Femminile – Esercizi di stile per donne forti.

Poichè è uno spettacolo sulla violenza contro le donne, sarebbe stato interessante vederlo per celebrare il 25 novembre. E’ un modo per ricordare tutte le donne vittime di violenza.

Studio al Femminile – Esercizi di stile per donne forti è frutto della creatività della performer Alessandra Simone e dell’attrice Zahira Berrezouga che sotto il cappello della loro associazione Ellissi Parallele hanno creato uno spettacolo di teatro – circo.

Si sono liberamente ispirate al testo drammaturgico “Libere” di Cristina Comencini, che privandolo dei diritti d’autore, ha consentito una larga rappresentazione.

Cos’è Studio al Femminile – Esercizi di stile per donne forti

Portano in scena una riflessione sulla forza delle donne che molto più spesso di quanto si creda, si traduce in un domani dopo l’altro sempre più sfidante e per questo coraggioso.

Lo spettacolo si apre con la recitazione solenne di due versetti della Bibbia sulla presunta superiorità maschile. Prosegue poi, con un intenso dialogo tra due donne di generazioni diverse: una più matura e una più giovane. La prima ha maturato un’approfondita riflessione sul femminile, mentre la seconda è disincantata dalla realtà. Insieme portano lo spettatore a riflettere sulla disuguaglianza delle donne rispetto agli uomini e quanto c’è ancora da fare per un’effettiva uguaglianza.

Abbiamo perso una grande occasione, quella di vedere Studio al Femminile.

Lo spettacolo è nato da una residenza della Fondazione Cirko Vertigo e con il sostegno del Comune di Nichelino e del Centro Studi e Documentazione del Pensiero Femminile.

La nostra società ha bisogno di progetti così. Necessita di “respirare” il teatro, in particolare quando tratta temi inerenti la legalità, il rispetto e la non violenza.

La collettività dovrebbe incontrare la passione delle piccole compagnie come Ellissi Parallele e non dovrebbe mai smettere di assistere a spettacoli come Studio al Femminile – Esercizi di stile per donne forti.

Luciana

Luciana Spina, tante cose, ma qui soltanto blogger. Adoro osservare la realtà. Lo spirito critico e la concretezza sono, nel bene e nel male, le mie caratteristiche.