Come realizzare delle piccole confezioni regalo Non buttate mai via niente: evviva il riciclo creativo

2 years ago Creatività171

E la Befana tutte le feste porta via, ma le occasioni per fare regali e pensierini non sono finite. Così in vista di San Valentino, della Festa del Papà o della Mamma o di tutte le volte in cui desiderate stupire chi amate con un dono, vi mostro come recuperare i tubi dei rotoli di carta Scottex e i ritagli più o meno grandi di carta da regalo e dar vita a delle confezioni regalo.

Realizzare delle personalissime confezioni regalo è semplicissimo! Occorrono ritagli di carta da regalo, rotolo centrale di cartone dello Scottex, forbici, colla vinilica e pennello, scotch biadesivo e nastrini per pacchi (anche piccoli pezzi che possono essere riciclati dai regali!). Con queste poche cose potrete creare confezioni per segnalibro o fermagli per capelli oppure astucci per bracciali o penne.

Iniziamo:

  1. Schiacciamo il rotolo appiattendolo bene direttamente sul pezzo di carta regalo girato al rovescio per renderci anche conto se può bastare per rivestirlo.
  2. Cominciamo a stendere bene la colla su tutto un lato, poi lo giriamo, facendolo aderire il meglio possibile alla carta.
  3. Mettiamo la colla anche sull’ altro lato per avvolgere la carta perfettamente al rotolo.
  4. Ritagliamo la carta in eccesso lasciando almeno un centimetro di margine su cui metteremo ancora un po’ di colla per poi ripiegare il bordino verso l’interno.
  5. Tagliamo un pezzetto di scotch biadesivo da applicare sulla carta da regalo quando sarà asciugata la colla.
  6. Applichiamo sul biadesivo un nastrino da pacchi creando un decoro e chiudiamo la nostra confezione da un lato con lo scotch trasparente.

 

Ora la nostra confezione regalo è pronta per contenere il segnalibro realizzato precedentemente oppure si adatta per collane, bracciali o altri piccoli oggetti.

 

Oriana

Oriana Maggia Catlet, Diplomata al 1° Liceo Artistico di Torino e specializzata in Decorazioni murali di pregio e Trompe l’oeil. Ho sperimentato come autodidatta varie tecniche pittoriche: olio, acrilici, pittura su ceramica, seta, tessuto, legno… Iscritta nel registro degli OPI (Operatori del Proprio Ingegno) del Comune di Torino, ho creato una mia linea di oggetti in legno e sono appassionata di riciclo creativo.