I cliché che una donna deve ancora combattere. Tu a quali ti opponi? Tatuaggi, muscoli e niente figli

28 days ago Attualità, Donne & Salute74

Tatoo e muscoli: pensi ancora siano caratteristiche maschili? I tempi sono cambiati, ma alcuni cliché restano. Per non parlare poi, della scelta di avere dei figli… cosa che nella nostra società non sembra ammissibile.

Paola è inchiostro, muscoli, un cuore grande e molto molto altro. E’ gemelli ascendente leone, amante dei tatoo, del cibo e degli animali, leale e sincera con le persone, forte e decisa con la vita.

Chi l’ha detto che forza e sensibilità sono opposte? Un corpo tonico e definito da ore quotidiane in palestra dentro un animo gentile. Gentile, ma non ingenuo, perché spesso si confondono le due cose.

Una donna indipendente e decisa rappresenta ancora il cliché di una donna “maschia“?

No dai, spalanchiamo le porte della nostra mente e accogliamo le mille sfaccettature delle donne. Paola ha 45 anni, è impiegata in una casa editrice, è fidanzata con Daniele e non sopporta essere stereotipata.

 

Parlami della tua passione per i tatuaggi

Per me è come indossare un abito, o un paio di orecchini o un anello, è una forma d’arte sul corpo. Mi dispiace solo che ci sia talmente tanta gente ignorante che ancora punti il dito e si permetta di giudicare, a volte con maleducazione, senza conoscermi. Sinceramente penso siano persone più da compatire che da biasimare, deve essere dura essere piccoli e beceri.



Vai in palestra per la forma fisica oppure per la mente?

Pratico sport per entrambi… Se non mi alleno mi sento fiacca, ho un bisogno continuo di stimoli sia mentali che fisici,  la noia è la mia nemica principale. Poi lo sport crea connessione con gli altri, ed io adoro parlare anche con i muri.

 

Più Gemelli o Leone?

Gemelli forse per una sensibilità eccessiva verso gli altri,  specie gli inermi, che però difendo molto bene grazie alla mia parte leonina. In questi casi sono poco diplomatica e non mi interessa esserlo.

 

Il più comune cliché relativo alle donne riguarda i figli. Tu ne hai?

Senza figli e a chi me lo domanda si aggrottano le sopracciglia e si formano le righe sulla fonte. Sai quante volte me lo chiedono? Ad una donna dopo i 40 è una domanda poco educata e troppo personale da fare. La vita dà e la vita toglie, non mi faccio troppe domande, vivo e lascio vivere.

 

Paola è una donna che sa quello che vuole. Non dipende da nessuno, neanche emotivamente, perché ci si deve sentire completi anche da soli.

Tutto il resto è un arricchimento, la ciliegina sulla torta.

Lucia Stendardo

Sono un’anima creativa che vive in una realtà di numeri. Ho un abbaino sempre aperto, per vedere il cielo.
Vivo ogni giorno, sopravvivo a volte, ma non mi arrendo mai.
Amo la fotografia e scrivo poesie e racconti. I pensieri hanno sempre avuto un valore e un peso importante per me.
Nata a Torino, ho il mare nel sangue e le montagne negli occhi.
Sono Lucia e sono tante parole pensate.