Pianta capace di favorire il rilassamento? Sì, ne proponiamo 3 per la camera da letto

2 months ago Attualità, Donne & Salute21

Sempre più spesso si soffre di insonnia. Le ragioni possono essere le più varie: da un cattivo materasso allo stress, passando attraverso l’esistenza di vere e proprie patologie che impediscono un buon riposo notturno. Qui vogliamo solo suggerire qualche pianta capace di favorire il rilassamento e migliorare il sonno da installare proprio nella vostra camera da letto.

Persino la NASA, in occasione di uno studio su come migliorare la qualità dell’aria nelle stazioni spaziali, è intervenuta sfatando la credenza popolare secondo la quale le piante in camera da letto farebbero male.

Così vi suggeriamo delle belle piante con il potere di ridurre fino all’85% la presenza di sostanze nocive come il formaldeide, il benzene e il tricloroetilene.

 

aloe pianta capace di favorire il rilassamento

Foto di Valeriia Miller da Pexels

L’Aloe

è una pianta grassa capace di rilasciare ossigeno e assorbire benzene e formaldeide.

È facile da tenere perché non necessita di cure particolari ed è durevole nel tempo. Infatti, a partire dal terzo/quarto anno d’età della pianta, mette dei fiorellini gialli, arancioni o rossi molto gradevoli a vedersi. Fiorisce da marzo a settembre, quindi approfittatene!

 

 

 

La Lavanda

tiziana-gallo-lavanda 00

Foto di Tiziana Gallo

è l’ideale. È una pianta capace di favorire il rilassamento in molti modi. È molto colorata e può rilasciare nella stanza un profumo molto intenso e piacevole.

Fiorisce da fine giugno ad agosto. Per tutte le sue proprietà leggete qui!

 

Lo Spatifillo

bello da vedere sempre, è un’altra pianta capace di favorire il rilassamento. Purifica l’aria da tutte le tossine. Libera l’aria da formaldeide, muffe e da diversi allergeni e aumenta l’umidità della camera. In questo modo si combattono allergie, gola secca e sinusite.

Fiorisce in primavera e in estate, ma abbiatene cura. Pulite sovente le foglie, bagnatelo evitando i ristagni e ponetelo in punti luminosi evitando però la luce diretta del sole.

 

Ecco le nostre proposte, date sfogo al vostro pollice verde a beneficio del vostro sonno!

Redazione