La Chiffon Cake di Anna è da inzuppo. La vostra?

29 days ago Food37

La Chiffon cake è una torta che non viene mai abbinata alla colazione, ma devo dire che ben si presta all’inzuppo. Provatela, sarà un rivelazione!

Ingredienti della mia Chiffon Cake:

5 uova a temperatura ambiente

250 gr di zucchero (metà bianco e metà di canna)

250 gr di farina 0

160 gr di acqua a temperatura ambiente

110 gr di olio di semi di girasole

10 gr di lievito per dolci

una bustina di cremor tartaro

cioccolato e zuccherini per la decorazione

Se non lo avete già, procuratevi uno stampo da Chiffon Cake da 24 cm

Procedimento:

Per preparare la mia versione di Chiffon Cake, procuratevi due ciotole capienti ed un contenitore dai bordi alti per montare gli albumi.

Separate i tuorli dagli albumi. Nella ciotola dei tuorli, aggiungete l’acqua e l’olio e mescolate con una frusta a mano. Mentre, nell’altra ciotola setacciate la farina ed il lievito, poi aggiungete lo zucchero e mescolate.

Ora potete unire gli ingredienti delle due ciotole ed amalgamare con la frusta a mano.

Dopo questa operazione mettete momentaneamente da parte l’impasto e montate gli albumi.

Quando sanno belli spumosi, ma non ancora ben fermi, aggiungete il cremor tartaro e montate fino a neve ferma.

Inglobate al vostro impasto gli albumi in più riprese facendo attenzione e non smontarli, quindi, mescolate delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto.

Prendete lo stampo da Chiffon Cake senza imburrarlo e versate l’impasto. Infornate a 160° per circa un’ora. Ricordatevi di fare sempre la prova stecchino per verificare la cottura.

Adesso fate ben attenzione! Appena sfornata, la vostra Chiffon Cake dovrà essere messa al contrario, fino al completo raffreddamento ed ecco spiegata la presenza dei tre dentelli sul bordo della teglia. Quando si sarà raffreddata, si staccherà da sola dallo stampo.

Per evitare che si raffreddi sbilanciandosi da una parte piuttosto che dall’altra, io vi suggerisco di inserire un imbuto nel buco dello stampo della Chiffon Cake. Così sta in equilibrio e si raffredda in modo omogeo completamente capovolta.

Ora potete sbizzarrirvi con la decorazione: io cioccolato e zuccherini, i miei figli hanno proposto gocce di cioccolata all’interno, mentre mio marito, golosone, propone una crema come farcitura di più strati! A voi la scelta.

A colazione sarà un successo. Provatela!

 

Anna

Anna, 39 anni, oltre ad essere una mamma, sono anche una grande appassionata di cucina rustica! Amo anche il basket, ma ormai ho appeso le scarpe al chiodo. Così ora mi dedico, con lo stesso entusiasmo, a pentole e fornelli per provare nuovi piatti e nuove versioni di quelli noti.