Pastiera napoletana, il mio dolce preferito

2 days ago Food10

Non so voi… ma uno dei miei dolci preferiti è la pastiera napoletana. Ha un procedimento un po’ lungo, ma il risultato non ha prezzo.

Io mi concedo questa delizia in più momenti dell’anno. Fatemi sapere se la pensate come me!

Quest’anno ho deciso che la pastiera napolena sarà la protagonista della mia Pasqua. Così se volete fare altrettanto, continuate a leggere.

Ingredienti:

Per la frolla:

  • 500 gr di farina 00
  • 250 gr di burro
  • 250 gr di zucchero
  • 2 uova
  • ½ bustina di lievito per dolci

 

Per il ripieno:

  • 580 gr di grano cotto
  • 250 ml di latte
  • 30 gr di burro
  • 700 gr di ricotta (Io uso quella vaccina)
  • 350 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 50 ml di fiori d’arancio
  • 70 gr di arance candide

 

Per decorare:

  • Zucchero a velo

Procedimento per la pastiera napoletana:

Ora mettiamoci al lavoro! Io per comodità preparo il grano e la frolla il giorno prima. Il giorno dopo assemblo gli ingredienti.

In una casseruola mettere il barattolo di grano, il burro (30 gr) ed il latte. Portare a bollore e far cuocere per circa 15 minuti.

A cottura ultimata lasciare raffreddare completamente (ecco perché il giorno prima).

Nel frattempo preparate la frolla. In una ciotola mettere il burro ammorbidito, la farina, lo zucchero, le uova ed il lievito. Amalgamate il tutto e creare un impasto omogeneo.  Fate  riposare in frigo per circa mezz’ora.

Ora occupiamoci di completare il ripieno.  In una ciotola capiente mettere il grano ormai freddo. Aggiungete lo zucchero e la ricotta e mescolate con cura. Aggiungere i fiori d’arancio, le uova sbattute a parte e l’arancia candita.

Con un frullatore ad immersione frullate il ripieno fino a ridurre leggermente la consistenza ma senza esagerare.

A questo punto stendere la pasta frolla con uno spessore di circa 2 mm. Riuscirete a foderare due teglie da 28 cm dai bordi alti.

Riempite con il ripieno e decorare con le caratteristiche strisce a formare i rombi, tipici della pastiera napoletana.

Cuocere in forno statico a 180 gradi su due ripiani del forno per circa mezz’ora e successivamente invertire le teglie e proseguire per un’altra mezz’ora. Quando saranno belle dorate spegnete il forno e fate raffreddare all’interno.

Una volta fredde cospargete di zucchero a velo.

Che dire… Buona Pasqua a tutti!

Anna

Anna, 39 anni, oltre ad essere una mamma, sono anche una grande anche appassionata di cucina rustica! Amo anche il basket, ma ormai ho appeso le scarpe al chiodo, così ora mi dedico, con lo stesso entusiasmo, a pentole e fornelli per provare nuovi piatti e nuove versioni di quelli noti.